Gli Alligatori nelle fogne di New York

Le leggende, in generale, sono dei racconti affascinanti e convolgenti in cui molto spesso tutto è frutto della fantasia e dell’immaginazione. Ognuno di noi può interpretare a proprio modo e piacimento una determinata storia. Senza dubbio quella degli alligatori è considerata una delle leggende metropolitane più diffuse e famose nel mondo.

La leggenda degli alligatori di New York

Negli anni trenta, il quotidiano New York Times mostrava per la prima volta, quindi in esclusiva, una sorprendente e strepitosa notizia: presso le fogne di New York vivono i coccodrilli. Questa affermazione, repentinamente, si è diffusa in tutta la città. Un giovane adolescente raccontava di aver visto un gruppo di alligatori presso le cloache della città di New York.

Da quel momento in poi, tanti furono gli avvisi e gli avvertimenti, da parte della popolazione, di coccodrilli nelle fogne della città; ancora oggi numerosa gente crede che al di sotto del manto stradale abitino avidi alligatori.

Quando nacque la leggenda?

Voci di corridoio dichiarano che la leggenda metropolitana ebbe inizio quando un benestante abitante della città; voleva sbarazzarsi dei suoi alligatori poiché occupavano tanto spazio all’interno della sua abitazione; e per tale motivo li gettò nelle fogne della Grande Mela. Gli alligatori non conobbero la morte, anzi rimasero in vita e si adattarono al nuovo rifugio.

Il loro aspetto, in particolare il loro corpo, assunse una colorazione bianca in quanto non venivano più colpiti dai raggi solari. In tutti questi anni trascorsi, nessuno, però, ha mai avvistato i coccodrilli. Si tratta, come la maggior parte delle volte, di “sole parole”.

– Dani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *